L'editoriale
Solo un partito di brave persone
..

di

Seguendo una tendenza in atto a livello nazionale recentemente manifestatasi a Lucerna e Zurigo, anche in Ticino la destra avanza: le elezioni di domenica scorsa hanno consolidato quell'alleanza liberal-leghista che già da tempo governa e spadroneggia in questo cantone, ma che nel prossimo quadriennio disporrà pure della maggioranza assoluta in Parlamento. La sinistra tocca invece il suo minimo storico.
Se è andata così non ci si deve stupire più di tanto, ma ci si può perlomeno interrogare sulle ragioni del disastro con un minimo di lucidità.Nel Partito socialista (Ps), il grande sconfitto di queste elezioni, sembra invece prevalere la confusione più totale.

Leggi l'articolo

Pubblicato il

23.04.15
..

L'ultima edizione

23 Aprile 2015
..

Ultime rubriche

..
.. ..
..
L'intervista
..
Il leader della Fiom Maurizio Landini: «Chi lavora non si riconosce nelle nostre strategie. S'impone una svolta»

di

..

C’è chi lo vedrebbe volentieri alla guida del partito-che-non c’è, a sinistra del Partito democratico che ha assunto il punto di vista dei poteri forti dell’internazionale liberista e della Confindustria, per riportare in Parlamento una rappresentanza del lavoro, dato che oggi i lavoratori non hanno più sponde partitiche. È diventato un volto noto nella società italiana e per molti un punto di riferimento. Buca lo schermo ed entra in sintonia con la parte pulita e bastonata del paese perché parla il linguaggio delle persone che vuole rappresentare, di cui condivide le sofferenze. Alla Fiom non è arrivato dalle scuole quadri della sinistra ma dalla fabbrica. Landini saldatore ha fatto la sua prima battaglia sindacale in un’azienda cooperativa, e al dirigente coop, quando le coop non erano ancora imputate in mille vicende giudiziarie, che gli diceva: “Io e te abbiamo in tasca la tessera dello stesso partito, il Pci”, non puoi esercitare qui il conflitto, lui rispondeva: “Abbiamo la stessa tessera ma io a saldare all’aperto ho freddo lo stesso”.

Leggi l'articolo

Pubblicato il 

23.04.15..
..
..
..
Primo maggio
..
La Festa dei lavoratori è nel centro di Lugano

di

..

A testa alta: non c’è lavoro senza dignità. È questo lo slogan scelto per festeggiare il Primo Maggio che, oggi più che mai, vuole esprimere la volontà di riscatto dei salariati e delle salariate confrontati con un mondo professionale sempre più precario e frammentato. In altre parole: più spietato. Per questo motivo dal palco non sentirete la voce di nessun politico, ma solo quella dei lavoratori. Che oggi per lavorare mantenendo la dignità ci vuole ancora più coraggio.


Leggi l'articolo

Pubblicato il 

23.04.15..
..
..
..
..
L'anniversario
..

di

Mattmark è il nome di un grande lago artificiale in cima alla Saastal (la valle di Saas-Fee), nel canton Vallese. Ma è anche il nome con cui si ricorda la sciagura capitata nel 1965, quando una grande massa si staccò dal ghiacciaio Allalin e travolse le baracche degli operai addetti alla costruzione della diga destinata a creare quel lago.


Pubblicato il

23.04.15
Sanità
..

di

Due cliniche del gruppo privato Genolier (Sant’Anna di Sorengo e Ars Medica di Gravesano) hanno esternalizzato l’anestesia a una società privata, Hospita Suisse. L’operazione, autorizzata dal cantone, suscita timori. Vediamo perché.


Pubblicato il

23.04.15
Giustizia
..

di

Il peggiore compleanno della mia vita, quello del 2001. Ero a Genova dall'inizio della settimana, chiamato a moderare il dibattito d’apertura del controsummit del movimento no-global in occasione del G8. C’era una marea di giovani da ogni angolo d’Europa. Tutte quelle persone, e le moltissime altre piovute in città nei giorni seguenti, avrebbero dato vita a una settimana di politica, dibattiti e manifestazioni, per disvelare imbroglio e pericolosità della globalizzazione neoliberista. Una settimana drammatica in una Genova blindata da polizia, carabinieri, finanzieri, forestali, operativi a terra, in mare con mezzi da sbarco, in cielo con elicotteri. Rispondevano agli ordini della politica, e se il premier era Berlusconi, comandante della piazza era il suo vice, Fini, fulgida figura fascista prima di abiurare i saluti romani.

Pubblicato il

23.04.15
Orari dei negozi
..

di

Come previsto il Gran Consiglio ticinese ha approvato lo scorso 23 marzo la nuova legge sugli orari di apertura dei negozi, decidendo un po’ a sorpresa (ma non più di tanto, essendo imminenti le elezioni politiche) di vincolarne l’entrata in vigore all’adozione di un Contratto collettivo di lavoro (Ccl) di obbligatorietà generale nel ramo del commercio al dettaglio. Una decisione che, oltre ad essere incompatibile con il diritto federale (come risulta da una perizia giuridica voluta dallo stesso parlamento), non ha cambiato di una virgola la posizione del sindacato Unia che ancora una volta si batterà con determinazione contro l’ennesimo tentativo di estendere gli orari di apertura dei negozi e dunque di peggiorare ulteriormente le condizioni di lavoro del personale della vendita.

Pubblicato il

01.04.15
Truffe online
..

di

Allettano le loro prede con contratti di lavoro in Svizzera, dopo averle adescate con offerte di lavoro pubblicate in Internet. Tutto procede bene, fino all’ultima richiesta di versamento dei soldi per «il disbrigo delle pratiche del permesso di dimora».

Pubblicato il

01.04.15
Dumping salariale
..

di

Per il datore di lavoro era un’operatrice mailing telefonica. Per il giudice un’operatrice di call center. E ha obbligato con sentenza di qualche settimana fa l’azienda a risarcire, secondo il contratto normale di lavoro per il settore, la dipendente. La lavoratrice, tutelata da Unia, ha ottenuto quanto le spettava di diritto.

Pubblicato il

01.04.15
Servizio pubblico
..

di

Il 19 marzo scorso si è svolto a Berna un incontro segreto tra i presidenti dell’Udc, del Plr e del Ppd per trovare l’accordo politico su una maggiore deregolamentazione. Ne ha dato notizia con un comunicato, cinque giorni dopo, il sindacato Garanto che rappresenta il personale delle dogane e delle guardie di confine. Sui contenuti delle discussioni è trapelato unicamente che sono stati chiesti importanti tagli alle spese per il personale federale: un modo subdolo di affrontare la politica finanziaria della Confederazione.

Pubblicato il

01.04.15
Mondo del lavoro
..

di

14 è una cifra indicativa dello stato del mondo del lavoro cantonale e dell’intervento statale. È il numero dei contratti normali di lavoro decretati dal governo cantonale in settori dove è stato comprovato il dumping salariale. Su questa involuzione, abbiamo posto alcune domande a Laura Sadis, che dopo otto anni a capo del Dipartimento finanze ed economia, ha deciso di non ripresentarsi alle prossime elezioni di aprile.

Pubblicato il

18.03.15
La vignetta
© Corrado Mordasini

Abbonarsi alla versione
cartacea di area costa
solo 55 franchi!

..
..
..
..
..
.. ..